Tu sei qui: Home / Mosaico / Mosaico / Interviste / VIVERE L'ASSOCIAZIONISMO

VIVERE L'ASSOCIAZIONISMO

creato da Vania Vitali — ultima modifica 19/09/2014 09:58
Hanno contribuito: Eugenio Bignardi
Intervista a William: "Una chiave per la solidarietà"

Nanfack Ghoungo William è il Presidente dell'associazione ASM Solidarietà e vive a Modena ormai da tempo. Lo abbiamo visto contribuire e dare una mano al progetto Mosaico, in particolare negli eventi svoltisi a La Tenda. Cambiare paese, allontanarsi dalle proprie radici, è problematico per tutti. C'è una cosa, però, che rende questo cambiamento meno traumatico, che avvicina ad un mondo nuovo mentre ci si allontana da quello vecchio: l'associazionismo.

Quello che ci serve in questo momento è far si che i giovani, con l’aiuto del comune o delle scuole, facciano piccoli seminari o un corso speciale per capire cos’è l’associazionismo. E' molto importante fare parte delle associazioni, rimanere e portare avanti quelle idee, sempre.

E' vero che abbiamo 200 associazioni con il comune ma quante oggi sono attive? Cosa fanno? Forse non fanno niente? I loro nomi e quelli dei presidenti compaiono su liste, ma bisognerebbe promuovere il contatto tra loro!

Perché non si fanno più sentire? Probabilmente perchè una persona ha avuto l’idea e con i suoi amici hanno fatto cose bellissime, ma poi trasmettere quella cosa è diventato difficile e chiedere aiuto ancora di più.

Perché rimanere sempre tra di noi? Guardiamo un po’ quello che le associazioni fanno. Incominciamo a dare un po’ di amore con loro, gli diamo un po’ di colore. Anche i residenti attuali della comunità, cosa possono dare?

Scoprire gli altri ci fa rendere conto che molti dicono la stessa cosa e che sarebbe utile a tutti aprire un dibattito. Le associazioni possono intervenire in questo punto, cercando di innovare la comunicazione tra gruppi diversi. Lo sviluppo delle tecnologie può aiutarci molto nelle nostre azioni, sia per raggiungere più persone sia per creare contatti tra di noi che prima non c'erano. Sarebbe bello se il Comune di Modena o le scuole dessero una mano.

In una giornata dedicata alle università si potrebbe introdurre uno spazio per le associazioni. Così l’associazione si fa anche pubblicità, spiegando chi fa cosa.

 

 

questa intervista è stata realizzata nell'ambito del progetto mosaico