Tu sei qui: Home / Mosaico / Mosaico / Altre attività / Altre attività / HAPPEN: ACCADE DI IMPARARE

HAPPEN: ACCADE DI IMPARARE

creato da Eugenio Bignardi e Noemi Vetturini — ultima modifica 18/06/2014 13:58
Happen è il nome di uno spazio giovani di Modena che accoglie studenti dalle medie alle superiori.

Gli educatori seguono i ragazzi in varie materie proponendo compiti, esercizi, ma soprattutto ascolto. È interessante notare come la scelta del nome racchiuda l'essenza di questo progetto. Un luogo in cui le cose “accadono”, in cui si condividono esperienze, creano nuove amicizie.

 

 

 

In occasione della chiusura della scuola è stata organizzata una festa alla quale abbiamo partecipato.Entrando nel locale non si ha l'impressione di essere in una “classe” ma più nel salotto di un amico. Complice ne è l'età di alcuni tutor, ancora universitari, con i quali è più facile prendere confidenza. “Cosa non faresti in viaggio di nozze?” questa è una domanda alla quale i ragazzi hanno risposto giocando a “Things”: un gioco da tavolo basato sull'indovinare chi ha scritto la risposta. Ancora una volta l'obiettivo è conoscersi meglio, e anche in quest'ultimo appuntamento il tema non viene meno.

 

Finito di giocare, i ragazzi hanno messo musica con la consolle per accompagnare l'aperitivo. Cibi portati da loro, compresa una educatrice che si è svegliata alle 3 del mattino per fare le torte. Tra uno spuntino e l'altro, abbiamo conosciuto una ragazza di 17 anni che ci ha raccontato la sua esperienza.

 

 

Avendo delle difficoltà a scuola, ha iniziato a frequentare questo doposcuola dal 2012. Ci racconta di essere stata per lei un'esperienza molto utile, poiché, non solo ha migliorato il rendimento scolastico, ma anche il suo rapporto con lo studio. A favorire questo risultato, si aggiunge senz'altro l'organizzazione delle lezioni. Ogni studente infatti, può iscriversi al gruppo che preferisce, seguendo una materia in particolare.

 

Sistema che viene confermato anche dagli educatori, lo ritengono più adatto alle esigenze dei giovani. Avendo fatto sportelli pomeridiani in più scuole, si sono accorti della grande richiesta che c'è per questi laboratori. L'ambiente scolastico a volta è molto rigido e chi è più in difficoltà di altri viene solitamente lasciato indietro, con le sue timidezze e paure nel chiedere aiuto. Quello che accade in questi gruppi è prima di tutto l'ascolto, mettendo a proprio agio. Persone che inizialmente non si conoscono, spesso vengono da scuole diverse, ma che si riconoscono nei problemi dell'altro.

Quando si esce si torna alla propria vita, e chi è amico dentro Happen fuori torna ad essere un estraneo.

 

Un clima amichevole, dove più volte prima di cominciare una lezione si parla del più e del meno o dei problemi personali. Non c'è da stupirsi quindi se un adolescente si applica di più qua che a scuola.

 

Il sostegno scolastico e i laboratori  proposti da Happen sono finanziati dal progetto Mosaico!